UCIT

Unione Cristiana Imprenditori Ticinesi

Associazione senza scopo di lucro.

 

 

1.  Nome e sede

 

Con il nome UCIT Unione Cristiana Imprenditori Ticinesi – Associazione senza scopo di lucro - sussiste con sede a Lugano, Canton Ticino, Svizzera un’associazione ai sensi degli articoli 60 e seguenti del Codici Civile Svizzero.

 

 

2.  Scopo

 

L’associazione ha come scopo generare il bene comune nella società civile che si impegna ad agire secondo i principi della dignità della persona, del bene comune, della solidarietà e della sussidiarietà e dei valori e principi cristiani. 

L’associazione utilizzerà gli aiuti finanziari per promuovere le relative attività, in cooperazione con associazioni ed enti locali governativi specifici non a scopo di lucro a favore di progetti di sviluppo incoraggiando la popolazione locale a creare le basi idonee ad autogestirsi nella ricerca di strutture per la risposta ai bisogni del sociale e l’umanitario, la ricerca di sistemi di fornitura di servizi e la produzione di beni e l’auto sostentamento su basi moderne, compatibili con le norme internazionali ed in equilibrio con l’ecosistema e rispettose dell’essere umano e dell’ambiente, divulgando metodi non inquinanti e distruttivi, allo scopo di valorizzare i loro prodotti e servizi e sensibilizzando al rispetto e alla salvaguardia dell’essere umano e dell’ecosistema, stimolando le giovani generazioni a rimanere nelle zone d’origine evitando l’esodo e conservando la cultura locale. L’associazione può aderire a federazioni, organizzazioni ed enti cantonali, regionali, nazionali ed internazionali avente scopi analoghi e viceversa.

 

 

2.1 Mission Statement

 

Siamo una comunità forte e coesa di persone che, condividendo valori e principi cristiani, contribuisce a generare bene comune nella società civile che si impegna ad agire secondo i principi della dignità della persona, del bene comune, della solidarietà e della sussidiarietà.

L’associazione utilizzerà gli aiuti finanziari per promuovere le relative attività in cooperazione con associazioni ed enti locali governativi specifici non a scopo di lucro a favore di progetti di sviluppo incoraggiando la popolazione locale a creare le basi idonee ad autogestirsi nella ricerca di strutture per la risposta ai bisogni del sociale e l'umanitario, la ricerca di sistemi di fornitura di servizi e la produzione di beni e l'auto sostentamento su basi moderne, compatibili con le norme internazionali ed in equilibrio con l'ecosistema e rispettose dell'essere umano e dell'ambiente, divulgando metodi non inquinanti e distruttivi, allo scopo di valorizzare i loro prodotti e servizi e sensibilizzando al rispetto e alla salvaguardia dell'essere umano e dell'ecosistema, stimolando le giovani generazioni a rimanere nelle zone d'origine evitando l'esodo e conservando la cultura locale.

L'associazione può aderire a federazioni, organizzazioni ed enti cantonali, regionali, nazionali ed internazionali avente scopi analoghi e viceversa.

La nostra sfida è testimoniare la diversità che dalla speranza cristiana fiorisce, così da dare continuità e slancio alla vita dell'impresa e sue capacità di contribuire al bene comune.

È opportuno che l'impresa si distingua per la capacità di servire il bene comune della società mediante la produzione di beni e servizi utili e perciò devono essere salvaguardati gli autentici valori che permettono lo sviluppo integrale concreto della persona e della società.

Oggi viviamo in un mondo in cui il consumismo estremo ha portato a perdere di vista alcuni valori importanti dando troppa importanza all'apparire e non all'essere. Una delle soluzioni è mettere l'uomo al centro" e ripartire con un progetto complessivo nel quale rientrano la buona politica, intesa come servizio a favore della collettività, la stessa società e la salvaguardia dell'ambiente.

L'impresa ha l'interesse di valorizzare la propria componente femminile per tutto quello che di peculiare ha da offrire e riconosce nella maternità una espressione inviolabile e sacra della donna che è fondamentale e che costituisce una risorsa umana ed economica per l’intera società.

La famiglia è un pilastro dell'economia, essendo il luogo di accoglienza e di crescita della nuova vita e la prima società naturale nella quale si coltivano la gratuità e sostegno reciproco.

 

 

3.    Mezzi e responsabilità dei soci

 

L’associazione “UCIT”, oltre ai contributi versati dai soci, può esercitare attività di ricerca di sponsor ed aiuti finanziari organizzando collette pubbliche realizzate in Svizzera ed in altri paesi e facendo capo a donazioni di persone ed enti, organizzare manifestazioni ed eventi analoghi, vendere materiale quale pubblicazioni, materiale di promozione, video, ecc., tutto a beneficio dello scopo, nonché fare capo a coloro che possano contribuire, per scienza od esperienza, alle attività promosse o mettere a disposizione mezzi ed infrastrutture. L’associazione promuove accordi con le istituzioni per la cooperazione ed il finanziamento di progetti mirati.

 

Il contributo dei soci viene fissato di volta in volta dalla Direzione.

 

I contributi sono da versare nella cassa dell’associazione “UCIT” al momento dell’adesione ed in seguito all’inizio di ogni anno sociale; oltre a ciò resta esclusa ogni responsabilità personale dei soci.

 

 

4. Organizzazione

 

Gli organi della UCIT sono:

a. l’assemblea generale (AG)

b. la direzione

c. il comitato direttivo (CD)

d. il comitato dei consiglieri (CC)

 

a. Assemblea Generale

 

L’AG, l’organo supremo dell’associazione UCIT, oltre ai poteri che le conferisce la legge, decide da sola dell’ammissione ed esclusione dei soci, in ambedue i casi essa può delegare tale potere al CD. L’AG è tenuta al principio della non discriminazione religiosa, razziale e politica.

 

In caso di rifiuto di ammissione e di esclusione di soci l’associazione UCIT non è tenuta a fornire motivazione alcuna.

Fanno parte statutariamente della AG:

  • il socio fondatore (SF) e i soci promotori che compongono il CD; i membri individuali della Direzione

  •  i soci collettivi con almeno 100 membri

  • il rappresentante eletto dei soci collettivi con mento di 100 membri

  • i rappresentanti del CC, nonché

  • il rappresentante eletto dei soci individuali

 

Il socio fondatore ed i soci promotori dispongono di vuoto doppio. I rappresentanti del CC dispongono di un voto. I soci collettivi dispongono di un voto per ogni 100 membri della loro organizzazione, ove i soci collettivi con meno di 100 membri eleggono collettivamente (in assemblea ad hoc) il loro rappresentante alla AG che dispone di un numero (cifra arrotondata a difetto) di voti pari al numero totale dei membri diviso per 100 (es. 350 membri : 350 : 100 = 3,5 = 3 voti).

 

Il rappresentante eletto (in assemblea ad hoc) dei soci individuali dispone di un voto, indipendentemente dal numero dei soci individuali.

 

 

b. Direzione

 

La Direzione dell’associazione UCIT affidata ad un collegio composto da quattro membri esercitanti le funzioni di Presidente, di Vice-Presidente, di Segretario e di Tesoriere. Tutti i membri della Direzione dispongono di firma individuale e possono validamente rappresentare ed obbligare la UCIT verso terzi. I lavori della Direzione, coadiuvata in ogni questione dal CD, sono presieduti dal Presidente. Le decisioni della Direzione sono prese alla maggioranza, in caso di parità il Presidente ha voto preponderante. La Direzione convoca la AG almeno una volta all’anno ed ogni qualvolta ciò si riveli necessario o su suggerimento del CD. La Direzione informa la AG sulle attività della UCIT svolte ed in corso di svolgimento, nonché sui progetti futuri, ogni qualvolta avvenga una convocazione, ma almeno una volta all’anno. La Direzione viene nominata per un periodo di dieci anni, la prima volta dal socio fondatore e dai soci promotori, in seguito su proposta del CD, della AG. I membri della Direzione sono rieleggibili indefinitamente.

 

 

c. Comitato Direttivo

 

Il CD è composta dai Soci fondatori (SF) e dai Soci Promotori (SP), essi rimangono in carica vita natural durante e possono singolarmente nominare il loro successore. Il CD coadiuva la Direzione in ogni questione e nomina, contestualmente alla fondazione della UCIT. I membri della Direzione per il primo periodo di carica di dieci anni, i membri della Direzione possono essere il SF ed i SP stessi. Il CD può provocare la convocazione di AG straordinarie. Il CD ha la facoltà inalienabile di promulgare il Regolamento Associativo (RA) a complemento dei presenti statuti ove vengono in particolare stabiliti i compiti e le competenze del CC. Il CD stabilisce in modo autonomo e senza interferenza degli altri organi della UCIT il proprio funzionamento.

 

 

d. Comitato dei Consiglieri

 

Il CC è composto dai singoli rappresentanti dei futuri settori operativi dell’associazione UCIT e dal Consulente Ecclesiastico (CE) e meglio:

  • Aiuto umanitario

  • Sostegno a strutture, organizzazioni e progetti esistenti

  • Nuovi progetti umanitari

  • Ecosistemi ambientali

  • Energie rinnovabili

  • Culture etniche

  • Formazione

  • Amministrazione

 

Ogni settore si organizza liberamente, riservata l’approvazione da parte del CD dei relativi regolamenti. Il rappresentante dei singoli settori viene eletto per un periodo di un anno e la relativa candidatura deve prima essere sottoposta per approvazione al CD. Il CC pure si organizza liberamente riservata l’approvazione da parte del CD del relativo regolamento. Il CC dispone di un diritto di veto analogo a quello dei SF e SP, ove tale diritto viene dal CC esercitato singolarmente ma unicamente su decisione unanime dei membri del CC.

 

Il CC può essere coadiuvato dal CD, da Responsabili Tecnici (RT), da persone che per scienza od esperienza abbiano delle conoscenze di tipo tecnico e/o scientifico nel campo del sociale e dell’educazione dei giovani, su tutti i processi legati alla produzione di servizi, beni e la coltivazione, produzione, commercializzazione ed industrializzazione dei prodotti agricoli e forestali ed i suoi prodotti derivanti, in particolare, ma non limitato, nei campi seguenti:

 

  • scuole

  • orfanotrofi

  • centri di accoglienza

  • comunità di recupero sociale

  • biodiversità

  • coltivazioni eco-compatibili

  • coltivazioni innovative

  • produzione in generale

  • valorizzazione del prodotto (estrazione, confezione, stoccaggio, ecc.)

  • derivati ed estratti

  • commercializzazione

  • immagine e comunicazione

  • lobbying politico in Svizzera e resto del mondo

  • aspetti amministrativi e legali

 

I RT devono dimostrare di possedere sufficiente e, se del caso, formali qualifiche nelle rispettive specializzazioni nonché la necessaria esperienza. L candidature dei RT, assortite dalla relativa documentazione, vengono proposte per settore dai singoli rappresentanti nel CC e vagliate dal CD che procede alle relative nomine, dopo aver sentito il parere del CC; le decisioni di nomina o di stralcio di candidatura di RT sono prese inappellabilmente dal CD.

 

 

 

5.   Disposizioni finali

 

Le assemblee ad hoc per l’elezione del rappresentante dei soci collettivi con meno di 100 membri e quelle per l’elezione del rappresentante dei soci individuali sono liberi di organizzarsi e determinare le modalità di voto rispettivamente di funzionamento senza interferenza degli organi della UCIT. Il nominato di ogni singolo rappresentante, che resta in carica per due anni, deve essere comunicato senza indugio al CD.

 

Eventuali vertenze che dovessero scaturire tra i soci, tra i soci e gli organi (ad eccezione del CD) e tra gli organi stessi (ad eccezione del CD), saranno risolte in via arbitrale ex aequo et bono con decisione inappellabile del CD. Vertenze con il CD dovranno essere deferite ad un tribunale arbitrale ad hoc di tre membri che deciderà ex aequo et bono inappellabilmente. Gli arbitri sono nominati dalla AG in seduta plenaria straordinaria. In tutti i casi la vertenza sarà risolta con sede del Tribunale Arbitrale presso la sede della UCIT. Resta riservato il diritto della UCIT di adire i tribunali ordinari per l’incasso di pretese verso terzi compresi i contributi e per la difesa degli interessi associativi o in caso di pretese vantate da terzi nei confronti della UCIT. In questi casi la competenza di conduzione della relativa procedura spetta alla Direzione congiuntamente al CD.

 

L’associazione UCIT può essere iscritta quale associazione a scopo ideale presso il competente Ufficio del Registro di Commercio. L’iscrizione avviene a cura della Direzione.

 

* * *

 

Il presente statuto è stato approvato all’unanimità dall’assemblea generale costitutiva del 3 luglio 2019 tenutasi a Lugano presso presso lo Studio Legale & Notarile Avv. Renato L. Bloch, Via G. Carducci 4, 6901 Lugano alle ore 18.00.

Statuto modificato dall’assemblea straordinaria dei Soci del 20 agosto 2019.